Come posizionarsi sui motori di ricerca

Hai un sito Internet, un ecommerce o un blog e non ricevi molte visite poiché nessuno lo conosce? Ed il poco traffico che riceve non provengono dalle key word che hai scelto? In altre parole, sei invisibile al grande pubblico della rete e poco importa che il tuo sito è originale e ben fatto, o che nel tuo ecommerce si vendono i migliori prodotti a prezzi più bassi.

La dura legge di Internet è proprio questa, se non sei visibile nel vasto mondo della grande rete, nessuno saprà mai che hai un sito web, un ecommerce o un blog. Di modi per essere visibile su Internet ne esistono tanti e nessuno è gratis!

posizionamento motori ricerca

Nel miglior dei casi, se preferisci affidarti al fai da te, anche se non spendi denaro impiegherai molto tempo e non sempre i risultati arrivano. Ad ogni modo, per ottenere visibilità su Internet si possono seguire diverse strade, come ad esempio:

  • Seo: posizionamento motori ricerca per apparire in prima pagina su google nella key word appropriare al proprio business
  • Adwors: E' come il Seo, con la differenza che per andare in prima pagina sui motori di ricerca o paghi (i famosi annunci)
  • Social Media Marketing: Una buona presenza sui social media, studiando e ottimizzando i contenuti per questi social network
  • Email Marketing: Con opportune campagne DEM (Direct Email Marketing) si possono ottenere una discreta visibilità su Internet

In questo articolo andremo ad approfondire alcune delle tecniche SEO che permetteranno ad un sito di risalire nelle Search Engine Results Page (acronimo SERP) che tradotto significa "pagina dei risultati del motore di ricerca".

 

Scegliere le keywords

posizionamento googleIl punto di partenza è quello di scegliere le giuste keywords (parole chiave), o meglio un insieme di parole che gli utenti utilizzano nei motori di ricerca per trovare e consultare i siti di loro interesse. Ma cosa vuol dire scegliere le giuste keywords? Vuol dire valutare, ai fini SEO, quelle parole che sono maggiormente usati nei motori di ricerca e che sono pertinenti al nostro sito. E come facciamo a sapere quale solo le keywords maggiormente usate? Semplice, chiediamo a Google!

E lo possiamo chiedere in due modi: il primo è  Google Trends, in cui possiamo vedere l'interesse nel tempo (definizione data direttamente da Google) delle varie keywords. L'atro metodo, quello che maggiormente preferiamo noi, è il Key Tool di Googl AdWords, che oltre a fornire una media delle ricerche mensile Posizionamento motori ricercadelle keyword, possiamo usare anche la funzionalità "Trova Idee" che ci fornisce un insieme di parole chiave correlate alla nostra keyword iniziale.

Spesso, ci fornisce delle keyword con un elevato traffico a cui non avevamo pensato. Infine, scelte le keyword, facciamo una ulteriore ricerca sul tool di Moz, che oltre a fornire le stesse informazioni, in termini di volume di traffico, ci da un ulteriore informazioni della difficoltà nel posizionarsi in prima pagina. La Difficulty deve essere intesa nel seguente modo:

 

  • tra 0-20: difficoltà bassa, basta fare il sito che saremo quasi subito in prima pagina
  • tra 20-40: medio bassa, oltre al sito ottimizzato per la keyword, bisogna fare una buona attività di link builder.
  • tra 40-60: medio alta, non è sufficiente fare link builder, ma occorrono delle campagne seo dedicate e ben integrate tra social media, link builder, popolarità del brand/sito e altro.
  • oltre 60: è molto difficile, in quanto i siti che sono già in prima pagina sono molto popolari.

L'ideale sarebbe trovare una keyword con elevato traffico e Difficulty bassa. In realtà è quasi sempre al contrario e bisogna scegliere le giuste keyword a cui destinare il budget, in modo da ottenere dei buon risultati.

 

Seo OnPage

Dopo aver individuato la giusta keyword su cui vogliamo investire le nostre risorse, in termini di SEO, il primo passo da fare è quello di ottimizzare la pagina del sito, inserendo in modo opportuno la keyword scleta. Di norma, per ogni keyword deve essere realizzata una apposita pagina, in quanto è praticamente impossibile ottimizzare una pagina per diverse keyword, soprattutto se sono molto diverse tra di loro.

 

Attributi Head della pagina

Le prime azioni da compiere sono che la keyword deve comparire nella prima parte del titolo  (attributo <title> in HTML), nella descrizione (attributo <meta> di HTML) della pagina e possibilmente deve essere presente anche nell'URL. Queste semplici tre accorgimenti, anche se sono stati i primi passi su cui si basava la prime tecniche SEO, sono stati tramandati nel corso di questi anni perchè sono ancora oggi le informazioni che i vari motori di ricerca mostrano nel pagine del risultato di un query effettuata da un utente.

 

Keyword density

Infine, la keyword deve essere opportunamente distribuita nel contenuto della pagina in modo naturale, avendo cura di evidenziarli, ogni tanto, in grassetto. In linea di massima, la ricorrenza della parola chiave nella pagina deve essere compresa tra 2 e il 4% in modo da avere una buona keyword density. Una eccessiva ripetizione della parola chiave all'interno della pagina Web, verrebbe intesa come una sovra ottimizzazione (conosciuto come effetto Keyword stuffing), che produrrà l'effetto opposto da parte di Google, cioè verrete penalizzate nel  posizionamento motori ricerca.

 

Contenuti

Una volta ai contenuti non veniva data molta importanza, bastava creare delle pagine con un contenuto minimo, effettuare una buona keyword density, che subito si otteneva una buon posizionamento su Google o  un posizionamento motori ricerca in generale. Adesso, i maggiori motori di ricerca, che sono Google, Yahoo e Bing hanno affinato i loro spider e  algoritmi introducendo anche degli aspetti semantici, e quindi i contenuti sono un valore aggiunto per quello che loro chiamano la user experience. Ai giorni d'oggi, non si potranno avere dei buoni risultati se non si pubblicano contenuti decenti e soprattutto orientati al pubblico e non al posizionamento sui i motori di ricerca.

 

Seo OffPage

Il principale scopo dei motori di ricerca è quello di restituire una serie di link a delle pagine web che siano più coerenti possibili con quello che l'utente sta cercando per mezzo di una query sul loro sito.  Si basano su un principio molto democratico basato sul sistema di voti. Un po come avviene per tutte le democrazie, in cui la società elegge i propri rappresentati per mezzo di un voto. Per il motore di ricerca l'equivalente del voto democratico espresso dai cittadini sono i link verso il tuo sito.

 

Link popularity

La Link popularity non è altro che la popolarità del sito nel vasto mondo di Internet. Più un sito è popolare è più importanza avrà da parte dei motori di ricerca, Google in primis,  e questo non può che influire positivamente sul posizionamento motori ricerca.  Quanto più un sito riceve dei link tanto più questo diventa popolare. Mah, se in democrazia i voti sono tutti uguali, nel caso dei link non possiamo dire la stessa cosa, in quanto ricevere un link da Wikiedia.org è molto differente da ricevere un link da un sito anonimo come potrebbe essere la laziapeppa.it.

In altre parole, per un corretto posizionamento di siti web non è solo importante ricevere dei link, ma questi devono anche essere dei buoni link, quello che in gergo in ambito seo vengono definiti i Link Juice. In questo articolo La link popularity per i siti web  potete vedere quali sono i fattori (o link) che maggiormente influenzano la popolarità del vostro sito e sul sito di MOZ, potete vedere quanto il vostro sito è autorevole (DA - Domain Authority).

 

Social Media Marketing

Mai come ai giorni d'oggi, la presenza sui social media è così importante anche per fini Seo. E' impensabile  ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca senza senza una adeguata campagna sui Social Media. Ma Quali sono i Social che più influenzano i motori di ricerca? Per Google ovviamente è Google+, un +1 su questo motore di ricerca ha un peso molto importante, a seguire sono i like e le condivisioni di Facebook e poi twitter.

I fattori sopra elencati, prese singolarmente possono influire poco, ma dietro una visione generale sfruttando l'integrazione tra tutti questi fattori, si possono ottenere dei buoni risultati nel posizionamento motori ricerca.  Per questo, spesso è buna pratica affidarsi a un professionista nella consulenza SEO, che organizzando al meglio la vostra campagna è in grado di ottenere dei risultati concreti che difficilmente si possono ottenere con il Seo fai da te. Infatti, le campagne Seo professinali di solito sono un lavoro svolto in team, proprio perchè gli aspetti da considerare sono tanti: programmatore web per il Seo OnPage, Social Media marketing per la presenta sui social, copywriter per la realizzazione di contenuti attinenti al tuo sito ecc ecc

 

Se vuoi ricevere una consulenza iniziale per il posizionamento motori ricerca, completamente gratuita,
che ti propone le soluzioni migliori per raggiungere i tuoi obiettivi, compila il seguente modulo.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

Note

 Acconsento al trattamento dei per la privacy (vedi politica sulla privacy)